Commento e pagelle di Pagliare-Ciabbino 0-3

PAGLIARE – CIABBINO  0 – 3

UNA VITTORIA NEL SEGNO DEI TROIANI

Leggendo il titolo di questo articolo, viene subito in mente una delle tante battaglie epiche vinte dalla grande civiltà dell’Ilio meglio conosciuta come Troiani.  Quella di ieri contro il Pagliare, è stata l’ennesima battaglia vinta dal Ciabbino che proietta la squadra di Mister Clerici tra le grandi dei piani alti della classifica. I numeri parlano chiaro se guardiamo le ultime quattro gare con il turno infrasettimanale di coppa le vittorie sono 4 su 4. Questo non vuol dire aver vinto la guerra, significa invece aver trovato quella continuità di risultati che da morale e che toglie definitivamente le ombre apparse nelle prime gare tra coppa e campionato. Nel segno dei Troiani, vuole essere solo una provocazione scritturistica che nasce dalle due marcature iniziali quella di Marco da 20 metri per l’1 – 0 e il tapine vincente di Giammarco per il 2 – 0. Nessuno si è dimenticato di Carlo De Marco e del suo ennesimo sigillo personale, è che molto spesso quando Carlo gioca le partite in questo modo non ci sono poi tante parole che possono essere scritte.  Sono gli occhi che parlano da soli. Al termine della gara avvicinandosi a me il grande Luciano Paoletti mi diceva nel classico dialetto ascolano: (ciavive raggiooo…quiss è naddre paineta). In estate avevo detto a Luciano dopo aver preso Carlo dal Porto D’Ascoli di andarsi a vedere qualche video della stagione trascorsa nella squadra marittima cosi da rendersi conto delle potenzialità di questo attaccante. Chiusa la parentesi sui marcatori, si apre quella della squadra. Una prova corale che dimostra ancor di più lo spessore di questo Ciabbino che inizia ad avere un gioco, un carattere e meno sbavature. I reparti iniziano a rodare e le punte, sempre micidiali, capitalizzano il lavoro delle retrovie. Se vogliamo trovare il pelo nell’uovo forse un goal  di Di Simplicio sarebbe stato oltre che meritato la ciliegina sopra la torta. Non importa, magari la prossima può essere decisivo lui e ce lo auguriamo tutti. Adesso arriva la corazzata New Generation con la macchina goal Scotucci-Niccolini. Un’altra  battaglia, uno scontro con una candidata al titolo che ci dirà di che pasta è fatto questo Ciabbino che per adesso si gode queste tre vittorie e che da domani si rimboccherà le mani per preparare al meglio una sfida che si preannuncia spettacolare.

 

PAGELLE DEL TIFOMETRO BIANCO AZZURRO.

PERONI 6,5: Inoperoso. Sempre attento e concentrato si fa trovare pronto al bisogno e il mezzo punto in più è per la concentrazione dimostrata pur non avendo subito tanti tiri. CONTINUITA’

LA DIFESA 8: Questa volta, ci sembra giusto non parlare di singoli ma di coralità. Intanto non abbiamo subito goal. La difesa inizia a registrare bene gli interventi e a non cadere ad inutili provocazioni o sbavature deleterie. L’assenza di un centrale come Luciani non è cosa da poco ma sia Biondi che Cafini stanno dimostrando tutta la loro forza in quella parte del campo che è la via preferenziale per la porta. Gli esterni Bizzarri e Petritola danno garanzie. Fabio ormai è solo in crescendo, Gino è in ripresa e aver fatto tutta la partita può solo farci stare più tranquilli. Sabato c’è la prova del nove. Due attaccanti Scotucci e Niccolini dal goal facile. Avoi la sfida. CATTIVI

SIMONI 6,5: Le gambe iniziano a girare e la squadra si è ricompattata. Merito anche del capitano. Finalmente si vedono meno palloni persi inutilmente e più palloni catturati.  RISORSA

CESANI 6: Luci ed ombre per Mauro. Il campo (in pessime condizioni) non ha permesso il gioco spumeggiante che tutti conosciamo. Spesso però le qualità di certi giocatori superano le defezioni dei campi. PUOI DARE DI PIU E LO SAI

MARCO TROIANI 8,5: Migliora di partita in partita. Non lo dicono solo gli addetti ai lavori ma lo dice il campo. Sempre presente in mezzo al campo. L’unica cosa di cui ti si può rimproverare è che calci poco da fuori aria. Se ci provi come vedi puoi anche fare goal. OSA DI PIU E’ NEL TUO DNA

DI SIMPLICIO S.V.: Ti chiederai perché senza voto? Semplice hai fatto una partita che potremmo definire croce e delizia allo stesso tempo quindi un voto vero e proprio non saprei dartelo. Fuori dallo spogliatoio ti sei preoccupato per un brutto voto dicendomi ho “ ho fatto prendere 7 cartellini cazzo”. Stai tranquillo, che se una partita non segni è normale non sei una macchina. Rimani sempre il bomber che conosciamo. Hai rischiato di far venire a tutti un infarto sparando quella palla sul palo a porta vuota. In compensa hai dato modo a Luciani di esternare tutta la sua rabbia per non giocare imprecando le sante litanie Lauretane.  TIENITI IL GOAL PER LA PROSSIMA

GIAMMARCO TROIANI 8,5: Quando si è presentato la prima volta al campo sembrava timoroso e disorientato. Ci si chiedeva se un ragazzo cosi giovane avesse le giuste potenzialità per affrontare il campionato di prima categoria. Il campo ha dato la risposta e  non le chiacchiere o i pregiudizi. Gianmarco dopo l’infortunio è rientrato a pieno titolo in squadra dimostrando in questo momento di essere l’uomo in più col vizio del goal. DEVI CRESCERE ANCORA MA BENE COSI

DE MARCO 9: lascio a tutti voi un commento personale sulla prestazione di Carlo. Se volete un giudizio più accurato chiedete info. a Luciano Paoletti. SEMPLICEMENTE GRAZIE

IL DUO DELLE MERAVIGLIE AMADIO – LUCIANI 10. Ancora una volta il voto più alto lo meritano il duo Cochi e Renato o meglio dire Amadio-Luciani. Se consideriamo le ultime 4 gare possiamo dire 12 punti. Sarà un caso? Scherzi a parte non è facile guardare i propri compagni dalla tribuna. Spesso per fare gruppo è importante la presenza, la battuta pronta, il fatto comunque anche stando fuori di supportare la squadra tenendo l’umore alto con la speranza di recuperare al più presto. Tutto in una squadra serve e se adesso come mi ha riferito qualcuno sono solo incudine vedrai che succederà quando sarò martello…vero Patrik?

2,567 Responses to “Commento e pagelle di Pagliare-Ciabbino 0-3”