La storia

È da un tragico evento che nasce una bellissima realtà del calcio ascolano.

Il 13 Giugno 2003 perdeva la vita a seguito di un incidente stradale Valerio Ciabattoni, un ragazzo di 20 anni che gli amici affettuosamente chiamavano “Ciabbino”.

Valerio era un talento calcistico, tanto da arrivare a disputare il campionato Primavera con l’Ascoli Calcio, e si disimpegnava ottimamente anche come tennista.

Per tenere vivo il suo ricordo ed onorare nel miglior modo possibile la sua memoria , lo zio di questo sfortunato atleta, Romano Diamanti, con l’aiuto di alcuni amici di Valerio decise di fondare il “Ciabbino” squadra che iniziò il suo cammino dalla 3° Categoria nella stagione sportiva 2003/2004.

Il primo anno la squadra era composta principalmente da ragazzi di Folignano, comune in cui ha sede la società ed ottenne subito buoni risultati: dopo aver chiuso all’ultimo posto con 9 punti il girone d’andata, pagando forse l’inesperienza di alcuni giocatori, la squadra chiuse a metà classifica con 33 punti disputando un girone di ritorno ad altissimi livelli, rispettando i principi di umiltà, correttezza e determinazione, valori imprescindibili per il Ciabbino.

L’anno 2004/2005 è stato un anno di assestamento in cui la squadra ha raggiunto la settima posizione arrivando a ridosso dei play-off.

La stagione 2005/2006 rappresenta una svolta nella politica societaria. Il Presidente decide infatti di ringiovanire l’organico puntando su diversi giovani di valore forse sprecati per la 3° Categoria, tra i quali il fratello di Valerio, Stefano Ciabattoni. Ed effettivamente la scelta del Presidente si rivelò azzeccata e seppur con qualche incidente di percorso, la squadra raggiunse i play-off per la promozione lasciando però strada al Piane di Morro.

L’anno successivo è il più bello ed emozionante. Dieci mesi passati a soffrire per la sospirata promozione che arriva dopo lo spareggio con la Maltignanese a Pagliare del Tronto e dopo l’emozionantissima lotteria dei rigori. Un Campionato disputato alla grande ma, nonostante un girone di ritorno da record (12 vittorie ed un solo pareggio), il titolo va al Valle Castellana e il Ciabbino è costretto a disputare ancora una volta i play-off, annientando prima i F.lli Orsini nel doppio confronto e poi il Casale nella finale di Offida.

Il finale con lo spareggio già citato a coronamento di un sogno….LA SECONDA CATEGORIA

La stagione 2007/2008, la prima del Ciabbino in seconda categoria, si è rivelata entusiasmante. Il Ciabbino ha compiuto un autentico miracolo: la seconda promozione consecutiva, frutto di una cavalcata trionfale sin dalla prima giornata. E così arriva l’insperata promozione in PRIMA CATEGORIA.

Nell’anno calcistico 2008/2009 il Ciabbino partecipa per la prima volta al campionato di prima categoria mantenendo la stesso gruppo di ragazzi del campionato precedente con qualche piccolo rinforzo e raggiungendo in anticipo la tanto sperata salvezza, obiettivo di inizio campionato.

Continua a stupire nell’anno 2009/2010 la squadra del Presidente Diamanti e guidata da mister Di Marco, sfiorando il salto di categoria dopo un anno passato ad inseguire l’Arquata in vetta alla classifica e vincendo i play off del girone D, ma perdendo lo spareggio per accedere in Promozione. Un anno bellissimo per un Ciabbino che si è dimostrato più forte di quanto ci si aspettasse ai nastri di partenza, caratterizzato da un gruppo forte e unito sia dentro che fuori dal campo.

Nell’anno successivo tornano alla guida del Ciabbino Mioli e Azzanesi. Gli obiettivi del Presidente vengono ancora una volta raggiunti ottenendo la salvezza anticipatamente nonostante un anno poco fortunato e in piena lotta play out.

 

 

La stagione 2015/16 è esaltante e piena di emozioni. I ragazzi guidati da Mister Clerici riescono a raggiungere una inaspettata Promozione, per la prima volta nella nostra storia.  

Il sogno continua….